RAPPORTO QUALITA’ PREZZO

Il giornalismo non è quantificabile con il discorso ‘qualità/prezzo’. Ma alcuni esponenti politici (?) suggeriscono non troppo velatamente l’idea che

Quella voce lì la conosco, è di un povero ragazzo frustrato che deve dire che ha sentito una cosa che non ha sentito per 10 euro al pezzo. È uno sfruttato, si tratta di apprendisti giornalisti

Si insinua che chi prende poco, per portare a casa uno stipendio, si inventi notizie false. Che è peggio del dare dei ‘pennivendoli venduti a libro paga’.

Per qualcuno quindi esiste una Ka$ta dei giornalisti, che “fa schifo”, e quella degli “apprendisti giornalisti, che poveretti…”.

Sarebbe ora di farla finita con questi discorsi, direi. In nome della dignità del lavoro.
Soprattutto di quello sfruttato e sottopagato.

Pubblicato il marzo 30, 2013 su LIFE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: