TEORIA SULLE COVER

In linea di massima non sono contraria alle cover. Ma devono soddisfare alcune caratteristiche particolari.

UNA COVER E’ RIUSCITA SE: a distanza di qualche anno, quando ascolti il pezzo, ti ricordi più del rifacimento che del pezzo originale.

Es: “Venus” degli Shocking Blue, rifatta dalle Bananarama

UNA COVER E’ RIUSCITA SE: non conosci nemmeno il brano originale e sei convinto che la cover sia una canzone vera e propria di quel gruppo/cantante lì. E magari ti piace anche di più.

Es: “Crazy” di Seal rifatta da Alanis Morissette

UNA COVER E’ RIUSCITA SE: l’originale e il rifacimento continuano a sembrare due canzoni diverse.

Es: “Under The Bridge” dei Red Hot Chili Peppers rifatta dalle All Saints. O se volete, “Enjoy The Silence” rifatta dai Nada Surf (i Depeche Mode sono già di per sè una band difficilissima da coverizzare).

UNA COVER NON E’ RIUSCITA SE: continui a paragonare il pezzo al brano originale. Se non riesci a comunicare il tuo tocco personale al brano, la cover non serve a nulla.

Pubblicato il novembre 18, 2012, in MUSIC LIFE con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: